venerdì 10 ottobre 2008

Zohan, il parrucchiere del Mossad


Adam Sandler torna a far ridere il suo pubblico.
Zohan Dvir è uno dei migliori agenti segreti del Mossad in circolazione, ha un sogno nel cassetto: diventare un celebre acconciatore.
Decide quindi di darsi per morto e di recarsi a New York sotto finta identità per iniziare una ambiziosa scalata al successo. All'inizio è difficile per lui trovare l'occupazione che desidera, ma ecco che viene assunto in un salone gestito niente meno che da palestinesi...
Sandler (anche produttore del film) decidere di prendere in giro e le sue origini ebree e il suo paese, gli Stati Uniti.
Con il suo solito sarcasmo (c'è a chi piace e a chi non piace) offre un nuovo messaggio di convivenza pacifica in medio oriente, con un occhio di riguardo nei confronti di Hamas ed Hezbollah, l'orgoglio degli agenti del Mossad e i luoghi comuni sugli ebrei.
Il film pullula di camei: Chris Rock, Henry Winkler, Mariah Carey, John McEnroe e John Turturro.
Una comicità che sfocia spesso nel cattivo gusto, le tante ed eccessive allusioni sessuali lo rendono non adatto ad un pubblico di piccoli. Film adatto a chi vuole farsi due risate in tutta leggerezza.

2 commenti:

Desy ha detto...

Fortissimo Adam Sendler, mi piace un casino come attore, mi fa' sempre ridere!!

Cineserialteam ha detto...

Carino. Sandler è stato più in forma in Click